DISEGNO BASE INDISPENSABILE PER UNO SCULTORE .

Sin da quando ero ragazzo, ho disegnato con grande passione, dapprima fumetti per me stesso e poi sui diari dei miei compagni di classe .  Successivamente, alla scuola comunale d’ arte, con il professore Del Fabretto, con il carboncino disegnavo calchi di gesso di copie romane da originali greci perduti .  Cercando nelle origini di un artista, ci si imbatte sempre in un repertorio di opere classiche ed accademiche, che vanno via via elaborate nel corso degli anni successivi, traducendole nel proprio vocabolario, le cui lettere creano un repertorio di forme originali, che prendono vita nello spazio, secondo un codice personale .  Un vero scultore non deve avere nessun pregiudizio nei confronti della materia su cui operare, sia creta, plastilina, cera, gesso, bronzo, ferro, marmo, legno, pelle o materiali residuali quali scarti di fabbrica, da assemblare a piacere o colorare con colori acrilici od immergere nella resina. La bravura consiste nel sapere scoprire la ricchezza che puoi ricavare dai materiali più diversi, piegandoli al tuo volere e dandogli vita con la sola fantasia .

Posted in DIARIO and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *