[ BIOGRAFIA ]

Italo Celli è nato nel 1949 a Roma dove vive e lavora.
Ha conseguito studi di carattere scientifico, frequentando contemporaneamente corsi di modellato e nudo, presso la scuola d’arte della ceramica di Roma.
I suoi interessi iniziali sono rivolti alla pittura ed alla ceramica per poi approdare all’inizio degli anni ottanta alla scultura

[ CURRICULUM ]

ULTIME MOSTRE PRINCIPALI
OPERE E CONCORSI PUBBLICI


2018
La via della Croce.Matera per l’Aquila. Organizzazione C.P. Club per l’Unesco di Matera.

2015-2016 Aggiudicazione concorso per la realizzazione monumento in bronzo con tre monoliti in marmo di Carrara ml. 3,00 del Presidente Matteo Pellicone del Centro Olimpico Internazionale FILKAM. Federazione Judo Lotta Karate a Ostia inaugurato dal Presidente del Coni G. Malagò.

2014
Organizzazione Arkalise. Salon International De Mariage. Hotel Meridien Beach Plaza – Montecarlo. Principato di Monaco.

2013
Concorso internazionale di idee per il monu- mento al filosofo G. C. Vanini – Taurisano (Lecce). 2° Classificato Centro Olimpico Internazionale FILKAM. Federazione Judo Lotta Karate. Mostra “La Donna tra Mito e Realtà”. Concorso internazionale per opera d’arte scultorea Aeroporto di Comiso (Ragusa). Tra i primi dieci classificati nella 2a fase.

[ BLOG ]

L’ ARTE E’ SEMPRE INFLUENZATA DALLE CIRCOSTANZE DELLA VITA .

Per un vero artista non esiste alcuna differenza tra vivere e creare, sono due facce della stessa medaglia .  Avere studiato costruzione della figura e disegno anatomico, mi permette oggi di sperimentare liberamente senza vincoli, senza alcun coinvolgimento accademico, vari materiali e […]

TECNICHE FOTOGRAFICHE PER RIPRODURRE OPERE D’ ARTE .

La tecnica fotografica utilizzata per riprodurre una scultura nel modo ottimale, non è affatto semplice, infatti è basilare che le parti superficiali siano molto più luminose degli incavi e questi ultimi, così come i sottosquadri, resi più scuri possibile. Tutto ciò per […]

LO SCULTORE DA FORMA PERENNE AL SUO GESTO ARTISTICO .

L’ artista ama circondarsi delle sue opere, lasciando che dialoghino tra di loro e con l’ ambiente circostante, come vivaci compagni di viaggio, testimoni viventi della sua arte, della sua condizione personale privilegiata e della sua evoluzione nel tempo .  Solo con il trascorrere […]